3. agosto 2017

Difficoltà sul posto di lavoro e problemi di dipendenza

Posizione di partenza

Il Sig. C. si è fatto avanti perché era stato licenziato. Come motivo ha indicato i problemi sul posto di lavoro. Non riusciva a capire e non era d’accordo, era indignato. Arrivare troppo tardi può capitare a chiunque, soprattutto sotto stress. Era già da 8 anni nell’azienda e si trovava bene con tutti. Non sarebbe più successo, ma non avrebbe più parlato con il suo capo. Lui non ne aveva idea.

Incarico del Sig. C. a Proitera

«Ho bisogno del mio lavoro! Cosa devo fare adesso? Come devo procedere?»

Intervento

All’inizio della prima conversazione, il Sig. C. era indisciplinato, prepotente e irascibile. La consulente sociale ha trovato la storia piuttosto strana. Conosceva bene l’azienda e la sua cultura. Ha ascoltato attentamente e chiesto dei dettagli. In modo impressionante, la rabbia dell’uomo è svanita lentamente e sono rimaste visibili solo la disperazione e l’impotenza. ‚Aspetti un momento‘, ha detto infine la consulente. «Lei è arrivato troppo tardi e ha già ricevuto l’avviso di licenziamento. Ne è certa? Sarebbe davvero incredibile!» No, in passato ci sono state discussioni in merito alla cattiva condotta, un avvertimento e infine un ultimatum. Il Sig. C. ha poi aggiunto: «Ora, le dico in via confidenziale che occasionalmente consumo cocaina. Cose come l’arrivare in ritardo possono dunque capitare». Il gioco d’azzardo l’avrebbe aiutato a finanziare il consumo di cocaina. Quando gli è stato chiesto se vincesse sempre, ha detto timidamente: «Qualche volta. Al momento non sta andando bene e ho dei debiti. Ma ce la posso fare ancora. Mercoledì prossimo è il mio giorno fortunato.» La consulente sociale ha deciso di applicare il metodo di inversione dei ruoli, secondo Moreno, e ha chiesto al dipendente di sedersi sulla sedia fittizia del dirigente. Lei ha preso il ruolo del dipendente. È stato interessante notare che il Sig. C. era molto impegnato nel ruolo del capo. «Non capisco come possa aver avuto così tanta pazienza con me», ha mormorato in fine. «L’avrei licenziato da molto tempo!» Successivamente, la consulente sociale ha fatto il punto della situazione e ha chiesto se avesse la volontà di sottoporsi a un programma di disintossicazione dalla droga con rieducazione e trattamento del suo comportamento di dipendenza. Più tardi, avrebbero affrontato il risanamento debiti con il supporto di Proitera. I colloqui seguenti sono serviti per la preparazione dei principi di negoziazione. Il dirigente ha accettato rapidamente un colloquio a tre. E ciò che la consulente sociale sospettava è diventato evidente. Il dirigente non voleva perdere il dipendente e per questo aveva mostrato tanta pazienza. Ha detto però ugualmente che non avrebbe più tollerato una ricaduta. Ad ogni modo il dirigente avrebbe accettato di ritirare il licenziamento solo dopo aver firmato un codice di condotta e solo se l’accordo riguardante la tossicodipendenza fosse negoziato con Proitera.

Risultato

Proitera conduce ancora riunioni regolari di coordinamento tra il terapeuta per le dipendenze, il medico di famiglia e il datore di lavoro. Il risanamento debiti è sulla buona strada, ma richiede ancora molta disciplina e pazienza. Il processo è in corso e sono stati raggiunti i primi traguardi

Condividere questo articolo

Leggere altri articoli del blog

Seminari Proitera: Making-of Videoclip

In collaborazione con TP Arts Production stiamo creando il primo videoclip per i nostri seminari Proitera. La protagonista è ...

Per saperne di più
Uscita aziendale Proitera 2018 a Langenthal

L’uscita aziendale di Proitera quest’anno ci ha portato a Langenthal, all’insegna del bel tempo. Sappiamo tutti che le foto ...

Per saperne di più
Millennials: ecco come funziona la Generazione Y sul lavoro

I millennials o millenari, detti anche Generazione Y o nativi digitali, sono adulti nati tra il 1980 e il ...

Per saperne di più
Pignoramento del salario: avete la vostra situazione finanziari sono sotto controllo?

Che cosa significa pignoramento del salario? Il datore di lavoro deve versare direttamente all’ufficio esecuzioni quella parte di salario ...

Per saperne di più
Tutti gli articoli del blog