3. Agosto 2017

Assenze per burnout

Aumenta il numero dei colpiti da burnout. L’assenteismo da sei mesi fino ad un anno e mezzo di tempo non sono infrequenti.  La pausa prescritta dal medico diventa per molti interessati un trauma: con l’assenza prolungata, aumentano i timori di contatto nei confronti del datore di lavoro. Il ritorno al lavoro dopo il burnout è difficile. La sospensione dei dirigenti, p.es., mina la coerenza nella gestione aziendale.

I dirigenti si sentono in colpa
Come regola generale, i dipendenti e i dirigenti sono impreparati per far fronte al fenomeno sconosciuto del ‹burnout›. La visione esterna e ben radicata, consente a Proitera di sollecitare soluzioni ed introdurre impulsi. Le prime soluzioni sono quelle di supportare le persone coinvolte per contattarle e assisterle prima e durante il ritorno al lavoro.

Condividere questo articolo

Leggere altri articoli del blog

Motivazione sul posto di lavoro: come coinvolgere i dipendenti

Datori di lavoro e superiori hanno bisogno di loro: i collaboratori motivati lavorano con passione, sviluppano nuove idee e ...

Per saperne di più
Età e lavoro: non è necessario smettere

L’età come risorsa: è possibile integrare con successo i lavoratori più anziani I dipendenti più anziani sono cari, sono poco ...

Per saperne di più

Ci spiace, ma questo articolo è disponibile soltanto in Tedesco, Inglese Americano e Francese.

Per saperne di più
Seminari Proitera: Making-of Videoclip

In collaborazione con TP Arts Production stiamo creando il primo videoclip per i nostri seminari Proitera. La protagonista è ...

Per saperne di più
Tutti gli articoli del blog